Parco Archeologico Saturo
 

Legenda:
iniziative musicali | eventi culturali | grandi eventi LIVE



Sabato 07 Settembre 2013
LA STANZA DI MEDEA
LA STANZA DI MEDEA - uno spettacolo di e con Venere Rotelli e Amalia Franco

 

Che fine ha fatto Medea?
Bah, un po' dimagrita, soffre, ogni tanto sogna di riprovarci, ma sono incubi. Invischiata nel dramma della volontà, strappata tra l'incapacità di volere il bene e l'accecamento feroce nel fare quello che appare un sogno di giustizia. Giustizia ingiusta quella di Medea, irretita nella stanza dei giochi che trasforma i nodi della memoria in una catena di colpe che richiedono pene. E le pene a loro volta saranno nuove colpe, fino a sopraffarla sotto un cumolo di nera angoscia.
E' il tempo della vendetta.
"Dinnanzi all'istinto del perdono, perseguo l'etica della vendetta".

 

Uno dei più tormentati classici della tragedia greca rivive al Parco Archeologico di Saturo, Marina di Leporano.Taranto (nell'area Arkeogiochi), in una rivisitazione inedita ed esclusiva.

 

A seguire, un breve intervento sul mito della Medea, tenuta dalla cooperativa Polisviluppo (Servizi Archeologici), ente gestore del Parco Archeologico di Saturo, concluderà la serata dedicata al teatro greco classico. Una interessante digressione che permetterà al pubblico di immergersi ancor di più nelle mitiche atmosfere che fanno da preambolo alla complessa tragicità della figura di Medea: maga, strega, ma, al tempo stesso, donna innamorata che viene sedotta e abbandonata. In primo piano il suo legame di parentela con la celebre maga Circe, immortalata nell'Odissea di Omero, e le origini del magico ariete dal vello d'oro, figlio del dio del mare Poseidone; le vicende della Dea nuvola Nefele e la custodia del vello in un bosco sacro al Dio della Guerra Ares; le motivazioni che spinsero l'eroe Giasone e i suoi Argonauti alla conquista del Vello, menzionando l'unicità e grandiosità dei partecipanti a tale impresa, tra i quali Eracle, i Dioscuri Castore e Polluce, Teseo (l'uccisore del Minotauro), il cantore Orfeo, Peleo padre di Achille.....
Tutto questo, per giungere all'aiuto fornito all'eroe da Medea nel compiere l'impresa, in cambio del suo amore ed ai gesti efferati di cui si macchierà la maga in nome di tale sentimento e a causa della fine dello stesso.

Un altro grande appuntamento con la cultura, dunque, da non perdere, in una delle aree archeologiche più rinomate del territorio regionale, all'insegna della qualità assoluta.

 

Sabato 7 settembre ore 21.30
ARKEOGIOCHI - Parco Archeologico di Saturo (Marina di Leporano - TA)
info e prenotazioni: Tel. 3333716581

LA STANZA DI MEDEA
Che fine ha fatto Medea?





panoramica del Parco





 
concept and designs - lldesigns L L D E S I G N S - Luciana Lato CREDITS | SPECIAL TNX