Castello de Faconibus

L’Italia ha la fortuna di offrire ai suoi turisti un’architettura e una forma di arte davvero particolare. Molti sono i castelli situati lungo il territorio italiano: in questo articolo, parleremo del Castello de Falconibus. Si trova a Pulsano, in provincia di Taranto.

Le origini del Castello de Flaconibus

Situato a circa 40 metri dal livello del mare, il Castello de Falconibus era in origine un Casale appartenente a Falco de Falconibus. Svettava solo una piccola torre, detta Torre Massima. Tutto ciò che sappiamo di questo castello lo dobbiamo a una documentazione scritta dell’800.

La storia del Castello de Falconibus inizia verso il 1430, quando il successore di Falco, Marino, decise di ampliare la cinta muraria di Pulsano ed edificare il castello. Quest’ultimo appartenne alla famiglia de Falconibus fino al 1560; dopo questa data, non è chiaro se fu venduto o ceduto a un’altra famiglia, ovvero i Muscettola. Erano signori di Leporano e nel 1624 furono onorati del titolo di Principe.

Nel 1912, il Castello passò nell’amministrazione del comune di Pulsano, dopo l’atto di vendita.

Purtroppo, soprattutto negli ultimi tempi, il Castello non venne seguito come sperato. Venne spesso utilizzato come deposito di fieno, di legna e di altri elementi che ne pregiudicarono l’estetica.

La storia di Angelica: perché è affascinante visitare il Castello

Al suo interno, è ancora possibile ammirare degli affreschi, di cui tutt’oggi non conosciamo le valenze, e i bassorilievi degli stemmi della famiglia dei de Falconibus e dei Muscettola. Il lavoro di restaurazione è in atto a opera del Comune di Pulsano, che intende riportare il Castello all’antico splendore.

Potrete visitarlo a titolo gratuito e sono in molte le scuole che studiano l’architettura e l’arte del Castello. Una leggenda molto curiosa narra del fantasma di Angelica: chi è questa figura misteriosa?

Il Castello di Pulsano è saltato agli onori della ribalta proprio per questo motivo: nelle notti di luna piena, molte persone affermano di avere visto una figura aggirarsi tra gli ambienti. Lunghi capelli biondi e abito bianco, Angelica era la figlia di Renzo Delli Falconi. La storia che la vede protagonista è molto triste.

I continui attacchi da parte degli africani e dei pagani misero a dura prova Pulsano. Il padre partì per l’ultima battaglia insieme ai suoi valorosi cavalieri. Purtroppo, loro furono sconfitti e Angelica fu fatta prigioniera: morì a soli diciotto anni per decapitazione.

Questa voce è stata pubblicata in Siti d'interesse. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *